Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pane’

L’erba del vicino pare sempre più bella, ma non il pane di solito. In ogni parte del mondo il proprio pane è sempre il migliore, eppure la curiosità porta a cercare e voler provare anche il pane esotico. Trovare questo su un bel libro “ Il pane fatto in casa“ mi ha portato immediatamente alla ricerca di due vasi di coccio nuovi, e via con la ricetta.

INGREDIENTI:

120 gr. Farina integrale tutto grano
345 gr. farina 0
150 gr. lievito madre (oppure 15 gr lievito birra, o con 200 gr. di licoli: in questo ultimo caso levare 50 ml di latte e 60 ml di acqua dalla ricetta)
150 ml. latte fresco (io ho usato il latticello rimasto dalla cottura della ricotta)
120 ml di acqua tiepida
1cucchiaino e mezzo di sale
50 gr. di burro sciolto
Erbe a piacere: per ciascuna un cucchiaino di erba cipollina fresca, prezzemolo tritato, salvia fresca, uno spicchio d’aglio tritato o equivalente quantità di altre erbe (anche di più se volete un pane davvero saporito).Vi dirò che la prossima volta metterò doppia quantità di erbe.
volendo anche formaggio grattugiato.
Semi di finocchio per decorare
Uovo sbattuto diluito con un pò di acqua per spennellare.
Due vasi nuovi di argilla del diametro di 14 cm. circa e alti 11.

I vasi vanno cotti in forno almeno tre volta prima di usarli (adoperando il forno già caldo per altre preparazioni fatte). Prima di ogni cottura vanno spennellati dentro e fuori con olio di oliva, ed anche per questa ricetta.

PROCEDIMENTO:

Mettere in una terrina  a fontana: la farina integrale e la farina 0 setacciata, al centro il lievito sciolto nel latte.

Prendere un pò di farina ai lati della fontana e coprire la parte centrale liquida senza impastare.
Far riposare per 15 o 20 minuti con la terrina coperta.
Riprendere l’a pasta ed aggiungere l’acqua, il burro sciolto tutte le erbe e mescolare fino ad avere un impasto morbido ma conpatto.

Rovesciare sulla tavola infarinata e impastare per 15 minuti fino ad avere un composto elastico.

Trasferire l’impasto in una terrina unta di olio e coprirlo con pellicola unta e un canovaccio leggero. Lasciar lievitare al caldo fino al raddoppio del volume.

Dividere l’impasto in due parti e formarle delicatamente per inserirle nei vasi che devono essere unti con l’olio.

L’impasto deve arrivare circa a metà vaso. Lievitare ancora (da 30-45 minuti in su) fino a che la pasta non abbia raggiunto i 2,5 cm sotto il bordo.

Il forno caldo a 200 gradi.
Spennellare con l’uovo la superficie del pane e appoggiare i semi di finocchio o altri.

Cuocere per 30 o 40 minuti fino alla doratura.
Lasciarli raffreddare un pò nel vaso prima di levarli.

Una parte di pane l’ho tagliata a fettine sottilissime il giorno dopo, e asciugate in forno a 150 gr.: sono ottime per accompagnare gli antipasti o formaggi ed affettati.
Era tanta la curiosità di assaggiare questo pane gallese che ho dimenticato di fotografare le fette tagliate.

Anche questo, come quello sfogliato “de Hojaldre” (prossimamente qui) può essere un pane originale da offrire o mangiare con gli amici magari durante un brunch (se vogliamo parlare italiano: per un aperitivo o spuntino).

Read Full Post »